La grande bellezza della Liguria. L’ambiente e il territorio

“La grande bellezza della Liguria. L’ambiente e il territorio” è il titolo di un’iniziativa che si terrà domani, 7 gennaio, a Genova per parlare del nostro territorio.
La Liguria è una “grande” regione, con un patrimonio speciale di tipicità e di unicità, una ricchezza di borghi, di paesaggi, di tradizione, di culture, di ambienti, di prodotti che compensa per intensità la ristrettezza degli spazi tra il mare e l’entroterra, tra ponente e levante.
Ma la nostra bellezza è molto fragile e, proprio per questo, è necessario diventare un laboratorio nazionale ed europeo di nuove politiche e azioni contro il dissesto idrogeologico e di cura dell’ambiente di fronte ai cambiamenti climatici.

In quest’ottica, il ruolo dei parchi, nazionale e regionali diventa strategico in quanto interlocutore di riferimento e traversale a tutti i soggetti direttamente ed indirettamente correlati a queste tematiche, imprenditoria giovanile, valorizzazione delle attività agro-silvo-pastorali, educazione ambientale, turismo outdoor, ospitalità diffusa, tutela e promozione delle tipicità locali.

Appuntamento alle 16 nella saletta dell’Endofap di Via Bosco 14 (strada adiacente il tribunale di Genova) per un confronto aperto e costruttivo finalizzato ad avviare questo percorso.

Interverrò anche io insieme a Raffaella Paita, assessore regionale candidata alle primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione Liguria e Pippo Rossetti, assessore regionale.

Alluvione in Valle Stura: Burlando e Paita sul territorio

Alluvione Valle Stura

Prosegue l’opera di svuotamento delle briglie di trattenta nel torrente Angassino da parte del Genio militare dell’Esercito

“Desideriamo esprimere al Presidente Burlando, all’assessore alla Protezione Civile Paita e a tutta la Giunta regionale il sincero apprezzamento per il sostegno che la Regione ha fornito ai Comuni della Valle Stura colpiti dai recenti e ripetuti eventi calamitosi.”

Con queste parole comincia una lettera firmata dai cinque sindaci dei Comuni alluvionati della Valle Stura: Campo Ligure, Rossiglione, Masone, Mele e Tiglieto.

Burlando e Paita in Valle Stura

Riunione in Comune a Campo Ligure con Burlando, Paita e i sindaci

“E’ stato fondamentale poter contare, fin dal momento immediatamente successivo all’esondazione verificatasi a Campo Ligure nella notte del 10 ottobre, sulla tempestiva azione della Protezione Civile regionale e del Centro Operativo Misto che hanno provveduto all’invio dei primi mezzi di soccorso e consentito di affrontare l’emergenza.” – spiegano i sindaci nella loro lettera – “Azione che è proseguita nei giorni successivi anche a seguito delle devastanti precipitazioni che si sono nuovamente abbattute sulla Valle Stura, questa volta provocando ingentissimi danni sia a Campo Ligure che a Rossiglione, con conseguenze anche a Masone.”

La lettera termina con l’appello alla Regione a proseguire nell’attività di gestione delle criticità (in primis l’urgenza di liberare la confluenza dei torrenti da detriti accumulatisi in questi giorni), prevedendo anche adeguate coperture finanziarie, essendo i danni censiti rilevantissimi, come ha rilevato anche il sopralluogo di Burlando e Paita.

Lettera dei sindaci della Valle Stura

Musei in rete per nuove opportunità di sviluppo

V__6F35Sabato 14 dicembre 2013 a Masone si è svolta l’inaugurazione dell’ascensore e degli interventi di restauro dell’antico Convento agostiniano del XVI secolo alla presenza del presidente Burlando, degli assessori Paita, Rossetti e Boitano e dei sindaci dei Comuni delle Valli Stura, Orba e Leira.

Con queste opere si completano gli investimenti del progetto “Musei in rete” finanziati da Regione, Provincia e fondi europei.

Investimenti attraverso i quali tutti i Comuni hanno potuto e saputo riqualificare, in modo coordinato, il meglio del loro patrimonio artistico, storico e culturale.

La visita si è conclusa a Campo Ligure presso il Museo della Filigrana anch’esso oggetto di interventi di valorizzazione delle strutture espositive.

Ora la sfida è quella di costruire intorno a questi musei una strategia di rilancio turistico ed economico che coinvolga l’intero comprensorio, anche facendo leva sul nuovo ciclo di programmazione dei fondi comunitari 2014-2020.

V__B86B V__DD3B

V__8528 V__2A01

Seminario: “Ambiti ottimali e funzioni associate nei comuni”

Il 17 Aprile 2013 interverrò al seminario “Ambiti ottimali e funzioni associate nei comuni”. Vi riporto il programma della giornata e allego la locandina completa di scheda di adesione.

anciliguria“AMBITI OTTIMALI E FUNZIONI ASSOCIATE NEI COMUNI”regioneligura

MERCOLEDÌ 17 APRILE 2013

SALA DELLE GRIDA – PIAZZA DE FERRARI – GENOVA

Si inizierà puntualmente alle ore 9.30

  Continua a leggere