#25 tema del giorno: parchi e turismo escursionistico

Rif ArgenteaLa Liguria deve riconsiderare le proprie potenzialità turistiche e conseguentemente ripensare la propria offerta turistica. Grazie alla grande diversità dei suoi habitat e dei suoi paesaggi la Liguria è in grado di proporre un’offerta variegata che, oltre alla consolidata qualità dell’offerta balneare, sia in grado di puntare sulle ricchezze ambientali, paesaggistiche e storico-culturali delle aree costiere e dell’entroterra. Per questa ragione è importante potenziare il ruolo dei parchi regionali che, accanto all’insostituibile compito di tutela attiva degli ecosistemi e di valorizzazione delle risorse naturalistiche, hanno, con il tempo, consolidato un ruolo significativo nell’attività di coordinamento nei confronti dei Comuni e costituito un riferimento per gli operatori economici locali, facendo leva sulla qualità delle filiere agroalimentari e sulla promozione del turismo ecocompatibile. Occorre quindi identificare i Parchi regionali come avamposti di un nuovo modello di sviluppo sostenibile, a partire dall’entroterra guardando a temi quali l’imprenditoria giovanile, la valorizzazione delle attività agro-silvo-pastorali, l’ospitalità diffusa, la tutela e la promozione delle tipicità.
Tutto questo mi fa pensare che è stata giusta la battaglia che a suo tempo ho sostenuto per evitare che, per effetto delle politiche di spending review, si determinasse un impoverimento del ruolo propulsivo dei Parchi che avrebbe comportato una perdita di autonomia e di rappresentanza dei territori con il rischio concreto del sopravvento di una concezione di Parchi essenzialmente vincolistica e pertanto foriera di incomprensioni e conflittualità. Così come è stata giusta la battaglia per il rifinanziamento delle attività a supporto della gestione della REL – Rete Escursionistica Ligure – e dell’Alta via dei Monti Liguri, sicuramente uno dei punti di forza del turismo ligure che, anzi, deve essere opportunamente efficientato tenuto conto della straordinaria attrattiva che può esercitare nei confronti del turismo escursionistico sia sul piano nazionale che europeo.

 #parchi #entroterra #turismo #escursionismo #temadelgiorno #unideadiliguria

La Regione conferma il sostegno ai suoi parchi

Comunicato stampa di Federparchi – Coordinamento regionale aree protette della Liguria 

20 dicembre 2014.  Dopo le buone notizie che erano arrivate nei giorni scorsi dalla Commissione Bilancio, nel tardo pomeriggio di ieri il Consiglio Regionale ha approvato il bilancio 2015 e pluriennale confermando che i fondi destinati ai parchi regionali non subiranno tagli rispetto all’esercizio 2014 e rifinanziando le attività a supporto della gestione della Rete Escursionistica Ligure e dell’Alta Via dei Monti Liguri.

Il Coordinamento Regionale delle Aree Protette della Liguria, unitamente a Federparchi Nazionale, esprime grande soddisfazione e ringrazia l’Assessore ai Parchi Sergio Rossetti, il Presidente Claudio Burlando e tutta la Giunta Regionale, il Presidente della Commissione Bilancio Antonino Oliveri e i Consiglieri che hanno riaffermato l’interesse dell’Amministrazione Regionale a sostenere i parchi quale strumento fondamentale per la protezione del territorio e la promozione socio-economica sostenibile.

“Si tratta di una decisione molto importante – afferma Dario Franchello, Coordinatore Regionale dei Parchi, anche a nome del Presidente di Federparchi Giampiero Sammuri e di tutti i colleghi Presidenti – che ci responsabilizza ulteriormente rispetto alle molteplici funzioni che gli Enti Parco svolgono, spesso per conto della stessa Regione, quali ad esempio le attività in materia di gestione delle risorse naturali, delle foreste demaniali, della rete escursionistica, dell’educazione ambientale.”

“Un segno di grande rilevanza che il Sistema regionale delle aree protette della Liguria trasmette, anche attraverso Federparchi, alla ribalta nazionale. Sapremo impegnarci ancora più convintamente pure nella sfida delle nuova programmazione dei fondi strutturali comunitari allo scopo di consolidare il ruolo dei parchi come attori protagonisti della tutela attiva e motori di sviluppo compatibile a livello locale. Il fatto di poter contare anche il prossimo anno sulle risorse consolidate nel corso del 2014 – conclude Franchello – consentirà agli Enti Parco di mantenere gli impegni di lavoro programmati per il territorio insieme alle Comunità locali e di progettare nuove azioni e nuove iniziative.”

Bentornato Rifugio Argentea

Rif ArgenteaTorna in funzione il Rifugio Argentea, sulle alture di Arenzano, in corrispondenza dell’Alta Via dei Monti Liguri.
Dopo anni di abbandono, la struttura è stata acquisita dall’Ente Parco del Beigua nell’ambito della gestione della Foresta demaniale regionale Lerone ed è stata riqualificata grazie ai fondi regionali Ecotassa. Manca solo l’ultima concessione, quella inerente la sorgente che serve il rifugio, ma la struttura è pronta per una prima fase di gestione temporanea che l’Ente Parco intende affidare al Cai Sezione Ligure – Sottosezione Arenzano.

Per mostrare gli interventi realizzati su un tratto straordinario dell’appennino ligure e discutere sulle prospettive di un definitivo lancio del turismo verde e dello sport outdoor nel comprensorio della Riviera e del Parco del Beigua, il presidente del Parco ha invitato me e altri consiglieri regionali a visitare il Rifugio Argentea domani, venerdì 16 maggio.
All’iniziativa parteciperanno anche gli amministratori locali e alcuni rappresentanti delle associazioni sportive ed escursionistiche Cai Fie e Uisp, che da tempo collaborano col Parco.

Rif Argentea_AVML

Presentazione del “PROGETTO IN CAMMINO”

Pensando di fare cosa gradita, vi segnalo la seguente iniziativa a cui parteciperò domani 26 Settembre alle ore 11.

 INVITO

CONFERENZA STAMPA

26 SETTEMBRE 2013 ore 11.00

presso l’AGENZIA DI SVILUPPO GAL GENOVESE, Palazzo Ducale

presentazione del “PROGETTO IN CAMMINO”

un progetto di sviluppo del turismo rurale ligure, a cura dello Studio Cevasco / Rollando

 

Interverranno: FRANCO ZUNINO – PRESIDENTE ALTA VIA

ANTONINO OLIVERI – CONSIGLIERE REGIONALE

MARISA BACIGALUPO – PRESIDENTE AGENZIA DI SVILUPPO GAL GENOVESE

In occasione del suo ventennale, lo studio di geografi ha deciso di realizzare una progettazione direttamente sul campo, attraversando l’Alta Via dei Monti Liguri e parlando, di tappa in tappa, con le popolazioni locali.

Continua a leggere