Imprese: bando per prevenzione danni alluvionali

Contributi per promuovere la dotazione di sistemi di autoprotezione, dispositivi di prevenzione e mitigazione dei danni in caso di calamità alluvionali.
E’ stato approvato dalla Giunta regionale in attuazione dell’Azione 3.1.1. del PO FESR Liguria 2014-2020.

Il bando “Agevolazione a favore delle attività economiche per prevenzione da rischi alluvionali attraverso soluzioni tecnologiche (dispositivi e/o impianti)” è rivolto a micro, piccole e medie imprese con unità locali ubicate nel territorio della Regione Liguria.

Sono considerate ammissibili le seguenti spese: a) acquisto di attrezzature antiallagamento, sistemi di contenimento e mitigazione delle acque, di auto protezione, nuovi di fabbrica; b) opere edili, strettamente funzionali alla posa in opera e all’installazione dei sistemi di auto protezione, contenimento e mitigazione; c) oneri tecnici quali dichiarazione di un tecnico  che attesti la funzionalità e l’idoneità alla prevenzione dell’intervento, progettazione, direzione, lavori e collaudo dell’impianto (nei limiti del 10 per cento del costo ammissibile dell’intervento).

L’agevolazione è concessa in regime de minimis e consiste in un contributo a fondo perduto nella misura del:

a) 50 per cento dell’investimento ammissibile per i soggetti che non hanno subito danni segnalati alla Camera di commercio
b) 60 per cento dell’investimento ammissibile per i soggetti che hanno subito danni segnalati alla Camera di commercio a seguito di un precedente eccezionale evento atmosferico
c) 80 per cento dell’investimento ammissibile per i soggetti che hanno subito danni segnalati alla Camera di commercio a seguito di più eventi atmosferici eccezionali

Le domande devono essere redatte online sul sito www.filse.it e inoltrate dal entro il 26 maggio 2015.

L’istruttoria viene effettuata da Filse con procedura valutativa a sportello.

 

“Dal territorio un’idea di Liguria”

manifesto_nino oliveri 2015

“Dal territorio un’idea di Liguria”. Perché? Perché è dal territorio che viene la sua forza e la sua identità. Identità di una regione dove convivono straordinarie potenzialità e grandi fragilità

Un territorio così avaro di spazi, ma così ricco di opportunità.
Un territorio dove all’eccessiva urbanizzazione della costa fa da contraltare lo spopolamento dell’entroterra.
Un territorio costiero con alle spalle una copertura boschiva tra le più estese d’Italia.
Un territorio dove l’abbandono delle aree interne si paga pesantemente in termini di alluvioni e dissesti idrogeologici.
Dentro questi squilibri si riflettono contraddizioni e difficoltà di carattere economico e sociale cui occorre far fronte con una visione di insieme dei problemi e con efficaci politiche di programmazione.

Mercoledì 29 aprile alle 18,30, presenterò ufficialmente la mia candidatura.
L’appuntamento, per chi avesse voglia di condividere con me e con il Comitato articolo 54 questo momento, sarà a Genova, a due passi dalla Cattedrale di San Lorenzo, presso il locale “Al Giardino degli Indoratori” (Vico indoratori 45 R).

Benedicta: una staffetta per la Resistenza

Staffetta della Resistenza Pian Castagna - BenedictaSi è appena conclusa al Sacrario della Benedicta la staffetta podistica della Resistenza. Un’iniziativa organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Ovada in Sport, in collaborazione con la Lega Atletica UISP Provincia di Alessandria nell’ambito delle celebrazioni del 70° della Liberazione, con il patrocinio delle Regioni Liguria e Piemonte e di tutti gli enti locali interessati dal percorso.

Gli staffettisti si sono alternati lungo un tracciato di circa 80 Km suddivisi in 15 tratti che hanno toccato i luoghi simbolo della Resistenza ligure/piemontese.

Una bella giornata di sport per ricordare il sacrificio di tanti giovani che su questi monti hanno combattuto e in molti hanno lasciato la vita per la libertà dell’Italia.
Staffetta Pian Castagna - Benedicta

25 Aprile 2015: Ricordare per non dimenticare.

genova non dimenticaGenova, ricordare per non dimenticare il percorso che dalla RESISTENZA ha portato alla LIBERAZIONE e dalla liberazione alla DEMOCRAZIA.

Dobbiamo essere custodi e attenti interpreti di quei valori di umanità, coraggio e onesta’ che derivano da quel passato di cui sono estremamente orgoglioso.

W IL 25 APRILE

 

Questo slideshow richiede JavaScript.