Semplificare la vita alle pmi con l’autocontrollo ambientale

autocontrollo ambientale

La sperimentazione delle pratiche di autocontrollo ambientale effettuata nelle carrozzerie ha avuto risultati molto positivi e ho proposto dunque di estenderla entro la fine del 2014 anche ad altre piccole imprese artigiane nei settori delle costruzioni, della carpenteria e meccanica, della falegnameria e delle lavanderie.
Nella seduta del Consiglio regionale del 7 ottobre ho illustrato la mia proposta.

Il progetto sperimentale è stato attuato nel 2013 con il sostegno della Regione, per iniziativa della Confartigianato ligure in collaborazione con l’Arpal. Hanno aderito circa la metà delle carrozzerie liguri, consentendo a questi piccoli imprenditori di mettersi a norma in campo ambientale, compiendo insieme ai tecnici il percorso normativo, autorizzativo e procedurale.
Un aiuto concreto in un campo spesso complesso come quello degli adempimenti ambientali, che ha rappresentato un utile intervento preventivo piuttosto che repressivo.

L’idea è quella di mettere a regime questo sistema e l’assessore regionale alle attività produttive Renzo Guccinelli ha accolto il suggerimento annunciando l’impegno della Giunta per fare in modo che questa sperimentazione positiva possa diventare prassi consolidata.

Comunicato stampa di Confartigianato Liguria su autocontrollo ambientale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...