A Sestri Ponente per difendere la Piaggio

DSCF2409Questa mattina ho partecipato alla manifestazione che si è svolta a Sestri Ponente per difendere la Piaggio Aero. Contro la chiusura dello stabilimento genovese, paventata dal piano industriale dell’azienda, c’è stata una grande partecipazione che ha visto uniti sullo stesso fronte il mondo del lavoro e quello delle istituzioni.

La città intera si è stretta intorno ai lavoratori della Piaggio per salvare uno dei presidi più importanti e strategici dell’industria genovese, sia per ragioni economiche che per ragioni occupazionali. In corteo, oltre ai rappresentanti delle istituzioni cittadine, ha sfilato una nutrita rappresentanza della Giunta e del Consiglio regionale che oggi non si è riunito appositamente per consentire la più ampia partecipazione.

Nei prossimi giorni è previsto un altro incontro a Roma per far fare dei passi avanti nella trattativa. La piena riuscita dell’iniziativa fa capire che c’è la necessaria determinazione da parte di tutti, ognuno per la propria parte di responsabilità, per trovare la giusta soluzione.

A Campo Ligure in tanti per ricordare Don Gallo

20140425_122627C’era anche Maurizio Landini, il segretario nazionale della Fiom, a Campo Ligure per ricordare, insieme a una folla commossa e rispettosa, i fratelli partigiani Dino e don Andrea Gallo. Don Gallo, il prete di strada, è sepolto proprio a Campo, vicino alla nonna Caterina, e a rendergli omaggio passano in tanti ogni giorno.

Così ieri una folla commossa ha “invaso” Campo per rendere omaggio ai fratelli Gallo e ai tanti partigiani che rischiarono e in tanti casi sacrificarono la propria vita sulle montagne circostanti, vivi nel ricordo di Vittorio Gallo, il figlio di Dino e di Massimo Bisca, il presidente provinciale di Anpi. Una cerimonia viva e attuale, senza retorica, come non capitava da tempo.

Tutti, da Landini, a Bisca al sottoscritto, presente per portare i saluti della Regione, abbiamo ricordato, come mai si è stancato di fare in vita Don Gallo, come sia necessario difendere i valori della nostra Costituzione, germinati proprio da quella indelebile pagina di storia che è stata la Resistenza.

 

25 aprile: nel ricordo di Don Gallo. Festa della Liberazione a Campoligure, dove è sepolto il parroco di strada

don_gallo_00Sarà una Festa della Liberazione nel nome e “sulle orme” dei partigiani Don Andrea Gallo e del fratello Dino, quella di venerdì 25 aprile a Campo Ligure, in Valle Stura.

Per continuare a essere “trafficanti di sogni”, per non stancarci mai di “osare la speranza”, annuncia, citando Don Gallo, l’invito alla manifestazione, a cui sarà presente anche il gonfalone della Regione Liguria.

Il programma prevede alle 9 il ritrovo nel municipio di Campo Ligure e alle 9,15 la messa nella chiesa parrocchiale in piazza Vittorio Emanuele II. Sempre in questa piazza, alle 10, verrà deposta una corona al monumento ai caduti e partirà un corteo per portare un saluto alla tomba di Don Andrea Gallo.

Alle 11 ci sarà la commemorazione nel palazzetto dello sport, in piazza Europa.
Oltre ai rappresentanti delle istituzioni locali e regionali saranno presenti Vittorio Gallo, per la comunità di San Benedetto al Porto, Massimo Bisca, presidente provinciale Anpi e Maurizio Landini, segretario generale Fiom.

don_gallo_02

Nuove tasse locali: sì al confronto Regione-Anci-Associazioni. Tutelare le categorie produttive già colpite dalla crisi

Tasi_01Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità questa mattina un ordine del giorno, di cui sono il primo firmatario, sulle nuove tassazioni degli immobili in seguito all’applicazione della Tasi, tassa sui servizi indivisibili.

La Giunta regionale dovrà quindi “attivare in tempi rapidi un confronto fra i Comuni rappresentati da Anci Liguria e le associazioni regionali di categoria per valutare la possibilità di individuare soluzioni o suggerire indicazioni che, nel rispetto dell’autonomia di ciascun Comune, possano favorire scelte applicative non penalizzanti nei confronti delle realtà produttive del territorio”.

Le nuove regole di tassazione modificheranno in maniera significativa l’imposizione sugli immobili per effetto dell’introduzione della Tasi, la nuova tassa sui servizi indivisibili, che si aggiunge all’Imu e alla Tari, la tassa sui rifiuti.

L’impatto sulle realtà produttive, già pesantemente colpite dagli effetti della crisi, ha sollevato forti preoccupazioni, anche perché i Comuni, costretti a fronteggiare tagli ai trasferimenti statali sempre più pesanti, potrebbero essere costretti ad applicare le aliquote più alte per far quadrare i bilanci.

Il rischio di un aumento considerevole della pressione fiscale riguarda soprattutto gli immobili ad uso produttivo e in questo senso le associazioni di categoria degli artigiani e delle piccole medie imprese hanno già lanciato l’allarme.

Le piccole e medie imprese e le imprese artigiane costituiscono l’ossatura del sistema produttivo della Liguria e un ulteriore appesantimento della tassazione locale determinerebbe ricadute anche sull’occupazione.

Un confronto istituzionale è urgente, anche perché la fase di prima applicazione delle nuove norme sta evidenziando criticità. La scadenza per i Comuni per le diverse aliquote con le eventuali detrazioni è ormai prossima ed è quindi necessario che le istituzioni locali abbiano a disposizione le informazioni e gli strumenti per applicare in modo equilibrato le nuove norme avvalendosi, oltre che dell’assistenza dell’Anci, di un confronto collaborativo con le organizzazioni di categoria.

L’iniziativa ha già ottenuto un commento positivo da parte di Confartigianato Liguria.

Un giardino in mostra. In esposizione una piccola specie spontanea nella flora ligure: “l’orchidea macchiata”

orchideaOggi presso il Civico Museo Andrea Tubino di Masone si è tenuta una mostra fotografica delle specie vegetali ed animali più belle ed interessanti del Giardino Botanico di Pratorondanino.

Le foto sono state realizzate da Alessandra Acremoni e Rocco Marciano.

L’organizzazione e il coordinamento sono stati curati dal Settore Ambiti Naturali della Provincia di Genova che da anni collabora attivamente con l’Associazione GLAO alla gestione di una delle emergenze botaniche dell’Appennino ligure.

Un momento della conferenza di presentazione della mostra

Un momento della conferenza di presentazione della mostra

70° Anniversario dell’Eccidio di Masone

eccidiomasoneQuesta mattina si è tenuta a Masone la commemorazione del 70° anniversario dell’eccidio di tredici giovani partigiani catturati nella zona della Benedicta e nelle montagne circostanti e fucilati in località Villa Bagnara.

Nel luogo dell’eccidio, dove è stato eretto un cippo in loro memoria, oggi si sono uniti in raccoglimento i rappresentanti delle istituzioni comunali, provinciali e regionali, dell’Anpi e delle associazioni locali.

In Valle Stura stabilizzati 63 posti di lavoro

 

valdivara03Oggi a Campo Ligure festa con i lavoratori della Lavanderia Industriale Val di Vara per la ritrovata stabilità produttiva che ha consentito di stabilizzare con un contratto a tempo indeterminato i 63 dipendenti dell’azienda.

Un segnale positivo per l’economia e l’occupazione del comprensorio, dopo anni di pesanti incertezze sul futuro dello stabilimento.

Soddisfazione tra le maestranze e i sindacati che hanno visti premiati i loro sforzi ben sostenuti dalla Regione e i Comuni della Valle Stura.

Oltre al sottoscritto hanno presenziato l’Ass.Regionale al Lavoro Vesco, l’On. Pastorino e i Sindaci di Campo Ligure, Masone e Rossiglione.

valdivara02  valdivara01