Il Consiglio Regionale della Liguria a fianco dei lavoratori della Piaggio a difesa dello stabilimento di Sestri Ponente

piaggioincontroUn appello al Governo perché venga costituito un tavolo di confronto su Piaggio fra i Ministeri dello Sviluppo Economico e della Difesa, la Regione Liguria, il sindacato e la proprietà. E’ quanto chiede un ordine del giorno proposto da me come primo firmatario ma sottoscritto da tutti e approvato oggi 18 Marzo 2014 all’unanimità dal Consiglio Regionale.

L’obiettivo finale da raggiungere è quello di determinare una solida prospettiva industriale per l’azienda e di salvaguardare l’occupazione e la presenza della Piaggio a Sestri Ponente, confermando gli investimenti necessari al completamento dello stabilimento di Villanova d’Albenga.

Le nostre preoccupazioni nascono dal fatto che il piano industriale presentato dalla Piaggio comporta una drastica riduzione dell’occupazione, sia per quanto riguarda gli esuberi diretti, quantificati in 165 unità, sia per l’esternalizzazione di produzioni attualmente realizzate in proprio che porterebbero a una riduzione di 207 dipendenti, oltretutto con lo svuotamento produttivo dello stabilimento di Sestri Ponente.

Il piano presentato da Piaggio viene ritenuto inaccettabile e si chiede che venga “profondamente modificato in quanto, con la scomparsa delle produzioni Piaggio a Sestri Ponente, disattende quanto previsto nell’accordo di programma sottoscritto nel 2008, determinando la perdita di un patrimonio industriale di valore strategico non solo per la Liguria ma per l’intero Paese”.

Riteniamo che le prospettive dell’azienda debbano caratterizzarsi con prodotti fortemente innovativi e ad alto contenuto tecnologico, valorizzando professionalità e competenze acquisite e che gli attuali spazi occupati dalla Piaggio a Sestri Ponente siano confermati nell’attuale destinazione industriale, anche a fronte della volontà espressa in tal senso dal Sindaco di Genova.

Il destino degli stabilimenti Piaggio, in particolare Sestri Ponente non può essere disgiunto da una politica nazionale per il settore aeronautico e da un’azione del Governo nei confronti dei proprietari della Piaggio per definire le prospettive dello sviluppo industriale dell’impresa. E’ urgente che si apra un confronto fra la proprietà, i rappresentanti dei lavoratori, la Regione Liguria e i Ministeri dello Sviluppo Economico e della Difesa, non dimenticando come, in una fase così delicata, sia indispensabile l’unità di intenti fra i lavoratori, il territorio e le istituzioni.

odg_piaggio

One thought on “Il Consiglio Regionale della Liguria a fianco dei lavoratori della Piaggio a difesa dello stabilimento di Sestri Ponente

  1. Pingback: PIAGGIO AERO SESTRI P. NON SI TOCCA | Il Blog di Nino Oliveri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...