Riforma acqua e rifiuti, la Regione approva il nuovo modello organizzativo

Siamo di fronte ad una delle riforme più importanti dell’intera legislatura che approda in Consiglio regionale dopo un iter lungo, complesso e sofferto.

Abbiamo approvato a larga maggioranza la riforma della governance locale di due settori, acqua e rifiuti, che incidono fortemente sulla salute, l’ambiente, l’economia regionale, funzioni essenziali per garantire tariffe eque, efficienza dei servizi ed il rilancio degli investimenti, specie nel campo della depurazione, di fondamentale importanza in una regione come la nostra a forte vocazione turistica.

Ci siamo arrivati dopo un impegnativo lavoro in Commissione VI Territorio e Ambiente che ha portato ad integrare la legge proposta dalla Giunta con importanti emendamenti.

Per quanto mi riguarda, ho ritenuto fondamentale proporre emendamenti finalizzati a rafforzare le funzioni di indirizzo, governo e controllo in capo alla Regione e ai Comuni. Ho inoltre proposto una maggiore attenzione ai piccoli Comuni sia negli interventi, sia nelle agevolazioni tariffarie, che ritengo l’unica possibile risposta concreta a loro supporto per non lasciarli soli a gestire situazioni sulle quali si troverebbero in difficoltà in termini di risorse, competenze e rispetto del patto di stabilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...