Rafforzare i controlli e la lotta al parassita del castagno

Cinpide

La diffusione del parassita del castagno, il cinipide, sta mettendo a rischio vaste estensioni di  castagneti, compromettendo la preziosa funzione produttiva, oltre che paesaggistica ed ambientale, di una delle colture più tipiche dell’entroterra ligure. Questa la mia premessa all’ordine del giorno,  approvato all’unanimità dal Consiglio regionale di oggi.

Il provvedimento impegna il presidente Burlando e la sua Giunta ad aggiornare periodicamente l’assemblea ligure sugli sviluppi delle campagne di contrasto al patogeno, intensificare l’attività già intrapresa con l’effettuazione di ulteriori lanci dell’insetto antagonista, anche su diretta richiesta dei territori interessati, monitorare i progressi in campo scientifico al fine di garantire un pronto utilizzo di nuove eventuali tecnologie innovative di contrasto al cinipide del castagno a tutela del patrimonio boschivo ligure.

Conosco bene e concordo sul programma di lotta biologica che l’assessorato regionale all’agricoltura sta portando avanti in molte località del territorio attraverso lanci dell’insetto antagonista naturale, il Torymus sinesi, ma tale metodologia, che poi è l’unica arma a disposizione per sconfiggere il parassita del castagno, impiegherà diversi anni per dare i risultati attesi.

Ritengo quindi molto importante ed auspicabile un rafforzamento del lavoro di contrasto ed un monitoraggio costante della situazione al fine di dare maggiori rassicurazioni e informazioni a chi sul territorio vede penalizzata la propria attività agricola da questa problematica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...